• Rocca Massima Rocca Massima Il più alto dei comuni della provincia di Latina
  • Rocca Massima Rocca Massima 735 m dal livello del mare
  • Rocca Massima Rocca Massima Parco della Memoria
  • Rocca Massima Rocca Massima Scopri le meraviglie del nostro Paese

Lo Sperone - Novembre 2019


Invito alla lettura
“Mini-biblioteca diffusa”: Una proposta da considerare!

Questo mese non vi parlerò di un libro ma di tanti libri; circa tremila. Sono tanti i libri che possiede l’Associazione “Mons. Giuseppe Centra” e che potrebbero formare una discreta biblioteca.
La storia ha avuto inizio 19 anni fa quando il Comune di Rocca Massima, recuperando i volumi dell’Enciclopedia Europea della UTET e altri due-trecento libri che giacevano impolverati in un magazzino, li affidò alla nostra Associazione con la prospettiva di creare nel tempo una biblioteca.
Sistemammo i libri nella stanza retrostante la chiesetta della Madonnella che fa parte dei locali dati in comodato d’uso gratuito dal Comune per la sede dell’Associazione; li appoggiammo su una scaffalatura in metallo dismessa da un supermercato e recuperata dal socio Giorgio Mattoccia.
Per creare una biblioteca degna di questo nome si sarebbero dovuti investire dei soldi per acquistare altri libri ma si sa che le risorse dei comuni sono sempre piuttosto scarse e quando c’è da decidere dove impiegare i pochi soldi disponibili raramente si pensa alla cultura. È un grave errore perché una comunità culturalmente avanzata cresce non solo civilmente ma anche economicamente perché i suoi membri, ricchi di conoscenze, saranno più facilmente in grado di  analizzare situazioni, di cogliere occasioni, di creare, di rapportarsi con più efficacia con il mondo che cambia continuamente spinto da una tecnologia sempre più sofisticata.
Il comune di Rocca Massima non ha dato seguito all’idea di creare una biblioteca e allora l’Associazione ha invitato soci ed amici a donare alla nascente biblioteca i libri che avevano letto e che erano ancora in buono stato. La risposta è stata sorprendente. La prima donazione consistente è stata fatta dalla famiglia del compianto Franco Lucarelli ma tante altre sono seguite e in breve tempo è stata organizzata una biblioteca con prestito di libri frequentata, soprattutto nel periodo estivo, da molti ragazzi e da più di qualche entusiasta villeggiante.

| Continua a leggere |

 

Altre notizie

| Dove trovare Lo Sperone |