• Rocca Massima Rocca Massima Il più alto dei comuni della provincia di Latina
  • Rocca Massima Rocca Massima 735 m dal livello del mare
  • Rocca Massima Rocca Massima Parco della Memoria
  • Rocca Massima Rocca Massima Scopri le meraviglie del nostro Paese

Lo Sperone - Settembre 2019


PREMIO GOCCIA D’ORO
Dialetto, specchio della cultura locale

Al secondo colpo abbiamo fatto centro! Come sapete, il 28 luglio si sarebbe dovuta svolgere la XVII edizione del Premio Goccia d’Oro ma le previsioni meteorologiche, ormai molto affidabili, ci dicevano che  quel giorno ci sarebbero state piogge e anche molto abbondanti (e così è stato!) per cui noi dell’Associazione Centra abbiamo deciso di rinviare tutto al 13 agosto perché quello che avevamo preparato ci sembrava una cosa molto interessante e sarebbe stato un peccato sprecare l’occasione.
Al secondo appuntamento siamo stati fortunati perché una di quelle serate magiche dell’estate rocchigiana, quando l’aria si muove quel tanto che basta per rinfrescare, ha fatto da splendida cornice ad uno spettacolo molto apprezzato dai tanti che sono intervenuti. Quella sera del 13 agosto eravamo davvero molti. Avevamo preparato 250 posti a sedere ma non sono bastati; almeno un centinaio di persone(forse più), purtroppo, sono rimaste in piedi ma nessuno è andato via perché lo spettacolo è stato gradevole e coinvolgente.
Il protagonista della serata è stato Tonino Cicinelli, poeta e commediografo corese, che ha recitato alcune sue poesie e ha diretto la rappresentazione di tre frammenti di commedie scritte da lui. Il Maestro Giovanni Monti e il cantante Augusto Tora hanno dato un ulteriore tocco artistico che ha impreziosito la manifestazione.
Come avete già letto nei numeri di luglio e agosto de Lo Sperone, l’associazione Centra con questa edizione ha voluto dare un taglio diverso al Premio Goccia d’Oro volendo valorizzare il dialetto per cercare di rallentare quelle spinte alla globalizzazione esagerata che rischiano di farci perdere valori e sentimenti che per secoli hanno tenuto unite le nostre comunità. Quest’anno abbiamo ospitato il dialetto corese; nei prossimi anni inviteremo personalità di altri dialetti.
Quando abbiamo deciso di partire con Cori ci è venuto spontaneo  rivolgerci a Tonino Cicinelli perché per anni ha collaborato con la nostra Associazione come membro delle commissioni nelle passate edizioni del Premio ma soprattutto perché conoscevamo bene la sua vasta produzione  dialettale sorretta da una vera passione e da comprovate competenze.
Conoscevamo bene anche il Maestro Giovanni Monti che abbiamo coinvolto nella messa appunto dello spettacolo; la sua grande esperienza ci ha guidati nel preparare un riuscitissimo mix di poesie, teatro e musica.
Le poesie recitate da Tonino Cicinelli, tutte molto belle, sono state intervallate da canzoni della tradizione corese cantate da Augusto Tora accompagnato al piano dal Maestro. Per chi non lo conosceva, Augusto Tora è stato una vera sorpresa perché, dotato di una bella ed “educata” voce, ha interpretato i brani in maniera egregia.

| Continua a leggere |

 

Altre notizie

| Dove trovare Lo Sperone |