• Rocca Massima Rocca Massima Il più alto dei comuni della provincia di Latina
  • Rocca Massima Rocca Massima 735 m dal livello del mare
  • Rocca Massima Rocca Massima Parco della Memoria
  • Rocca Massima Rocca Massima Scopri le meraviglie del nostro Paese

Lo Sperone - Marzo 2020


Cari Amici, grazie!

Si usa dire che ci rivediamo nei momenti dolorosi della vita e che proprio allora si sperimenta l’ amicizia, la solidarietà.  Cari amici, in occasione della morte di mio fratello Enrico (30 dicembre 2019) ho trovato veritiero e sperimentato i due detti popolari. Nella sua casa, nella parrocchia S. Giovanni a Velletri, nella parrocchia S. Michele Arcangelo a Rocca Massima ho riscoperto e sperimentato la solidarietà tipica della piccola comunità cristiana, dove ciascuno è conosciuto, si sente parte di un organismo.
Per l’occasione Gino Battisti mi raccontava che nonno Edoardo ordinò ai confinanti di lavorare il campo di grano di suo padre, perché “il padre di quel ragazzo non stava bene.” Certamente gli anziani ricordano molti episodi simili. Non posso dimenticare la lunga e solidale “sopravvivenza” di “nonna Castagnola” rimasta vedova con quattro figli sotto gli otto anni; e la più recente, pronta e sorridente solidarietà di Ludovica e di Rosalba, di Giorgio e Dante. Le abbondanti lacrime non nascoste delle più giovani Federica, Patrizia, Stefania, Tiziana, Luciana, Fabiola, Tonino, mi confermano e confortano che, nonostante le distanze temporali o spaziali, sentimenti e valori permangono. La cerimonia del 2 febbraio 2020, organizzata dai dirigenti della “Associazione Mons. Centra”, con la collaborazione della Amministrazione Comunale, della Associazione Pro Loco, della Confraternita di San Giuseppe e della Associazione “La Castagna”, (in prima fila Remo, Aurelio, Franco, Augusto, Mario, Maurizio …), con la onorata partecipazione del coro “Lumina vocis” di Cori, mi conferma che “da certe parti”  la cristiana solidarietà permane comunitaria, e non è solo personale: “Questa è la comunità, questo è il mio paese, questo ci trasmisero, anche questo ci rende la vita bella, di questo noi non ci vergogniamo, questo vorremmo conservare”.

| Continua a leggere |

 

Altre notizie

| Dove trovare Lo Sperone |