• Rocca Massima Rocca Massima Il più alto dei comuni della provincia di Latina
  • Rocca Massima Rocca Massima 735 m dal livello del mare
  • Rocca Massima Rocca Massima Parco della Memoria
  • Rocca Massima Rocca Massima Scopri le meraviglie del nostro Paese

Lo Sperone - Febbraio 2019


UNA MAGISTRATURA DI GARANZIA

Il discorso di fine anno del Presidente della Repubblica ha riscosso molta attenzione sia da parte dei politici che delle persone comuni. I primi per  riservare affetto ai punti che interessano e per  mostrare indifferenza verso quelli che risuonano come pruriginosi inviti; i secondi per essere rassicurati sull’andamento degli interessi nazionali e, di riflesso, di quelli individuali.

Il ruolo del Capo dello Stato nel corso del tempo è notevolmente mutato rispetto a quello assegnatogli dalla Costituzione, un cambiamento sostanziale, ma sempre in funzione di cooperazione per il benessere comune. Uno scostamento dagli ambiti costituzionali, evidenziato dal prof. Aldo M. Sandulli dalle pagine de Il Tempo del 1° gennaio 1984, che, richiamando il brocardo latino “a ciascuno il suo”, sosteneva che non poteva esserci, senza il rispetto delle procedure costituzionali, una “Presidenza su misura”. Un articolo scritto dal prof. Sandulli durante il settennato del Presidente Sandro Pertini che, forte dell’affetto popolare, non leggeva il discorso agli italiani ma richiamava direttamente la politica al senso di responsabilità e alla cura del bene comune. Uno scostamento necessario, ma responsabile.

Il nuovo profilo del Presidente della Repubblica  ben si addice alla magistratura presidenziale di Mattarella messa sotto attacco dopo i risultati elettorali del 4 marzo 2018. Si è sparlato senza misura. D’altronde non esiste migliore strategia, per un gattopardiano cambiamento, se non quella di mettere in cattiva luce le persone perbene. E’ stata ipotizzata la messa in stato di accusa, è stato sostenuto il ruolo politico del Quirinale durante la formazione del governo, ma non è stato sufficientemente sottolineata la funzione istituzionale e responsabile assunta per difendere l’interesse nazionale, anche nei confronti dell’Unione Europea e degli altri Paesi esteri. Perché tali differenti comportamenti: uno impulsivo o di timore; l’altro riflessivo e saggio.

| Continua a leggere |

 

Altre notizie

| Dove trovare Lo Sperone |