• Rocca Massima Rocca Massima Il più alto dei comuni della provincia di Latina
  • Rocca Massima Rocca Massima 735 m dal livello del mare
  • Rocca Massima Rocca Massima Parco della Memoria
  • Rocca Massima Rocca Massima Scopri le meraviglie del nostro Paese

Lo Sperone - Febbraio 2018


COMUNITÀ MONTANA…Ente postumo

Aver soppresso le Comunità Montane per la loro presunta inutilità fu scelta sbrigativa e superficiale. Per fortuna ne sono sopravvissute al nord, al centro e al Sud: fanno manutenzione dei loro territori e danno tanta occupazione che contribuisce a frenare l'esodo dalla montagna. Che nel Lazio esse abbiano invece meritato la soppressione è incontestabile: non soltanto risultavano inutili, ma  in molti casi dannose per il denaro pubblico dilapidato con appalti quasi mai risolutivi del dissesto idrogeologico, tanto meno delle condizioni di vita degli abitanti delle zone montane. A Rocca Massima, per esempio, un rimboschimento realizzato con appalto nei primi anni '80 del secolo scorso, costato circa 270 milioni di lire, dopo pochi mesi non vide sopravvivere uno dei mille e cinquecento alberi piantati lungo le pendici della via verso Cori. Precarie recinzioni e mancanza di manutenzione forestale causarono il disastro annunciato, ma a Priverno nessuno volle rinunciare a quell' appalto utilizzando operai forestali che avrebbero invece garantito la necessaria manutenzione. È proprio di quegli anni infatti la decisione delle CCMM laziali di privilegiaregli appalti invece dei cantieri forestali con maestranze specializzate. E dalla montagna impoverita e senza lavoro la gente continuò a emigrare. La notizia di oggi è la "grande idea" della nostra XIII COMUNITÀ MONTANA che dal suo coma elabora l'immaginifico progetto di una pista ciclabile di 60 kilometri lungo l'antico tracciato della ferrovia Velletri Terracina.

| Continua a leggere |

 

Altre notizie

| Dove trovare Lo Sperone |