Lo Sperone Ottobre 2017
 

ROCCA MASSIMA
via libera per il rifacimento della nuova macchina  della Madonna

Come preannunciato nel numero di settembre la concittadina Anna Tomei, dopo un’apposita riunione e avuto il beneplacito del sindaco Angelo Tomei, del parroco Don Angelo, del viceparroco Don Alfonso e del presidente del Comitato dei Festeggiamenti Maurizio Alessandroni, ha iniziato un minuzioso lavoro di ricerca di un valido artigiano che sapesse ricostruire, mediante l'utilizzo di alcuni pezzi depositati nella sagrestia della Chiesa Parrocchiale di San Michele Arcangelo e in base a vecchi reperti fotografici reperiti da privati cittadini,  la nuova macchina della Madonna. Il progetto, ampiamente descritto nello scorso numero del nostro giornale, ha riscosso una buona accoglienza da parte dei cittadini di Rocca Massima ma non solo e quindi, alla luce dei fatti, si è dato il via al progetto esecutivo dell’opera. In primo luogo è bene precisare un aspetto fondamentale: il colore acceso della macchina apparsa nella foto (a colori) pubblicata da Lo Sperone  è puramente indicativo; esso è stato scelto per dare più risalto al disegno, infatti il colore finale sarà bianco ghiaccio, come risulta anche dalle colonnine tortili originali.

Si specifica di seguito il lavoro da realizzare: si procederà ad un' attenta pulitura delle parti esistenti con relativa ristrutturazione; la base sarà trattata con foglie d'argento, le decorazioni esistenti in bassorilievo saranno dorate. Verrà realizzata una struttura lignea indipendente dall'impianto con copertura a doppia falda sorretta dalle colonnine tortili nella parte frontale e due pilastrini lignei nella parte retrostante che riproducono lo stesso motivo decorativo delle lesene inferiori laterali della base. I fianchi laterali saranno semiaperti per permettere la visibilità interna; il cuore della macchina ospiterà una grande raggiera lignea ricoperta in foglia d'oro campeggiata da putti e nuvola anch'essi dorati; nel centro verrà realizzato uno sportello per inserire il quadro della Madonna... Continua a pag 7 - Lo Sperone Ottobre 2017

Remo Del Ferraro
(Presidente Associazione “Mons.G.Centra)

 

LA VIA FRANCIGENA
…passa anche per Rocca Massima!

Quest’estate qualcuno, passando per la via che da Rocca Massima va a Giulianello o a Segni, avrà notato lungo la strada dei cartelli con l’indicazione della  Via Francigena, e, come a Rocca Massima, anche in numerose altre località si possono notare  queste tabelle di legno con sopra l’immagine del pellegrino. Ma allora, questa via Francigena è dappertutto o i cartelli sono stati messi a caso?

La Via Francigena del Sud, a questa mi riferisco in particolare, parte da Roma, dalla chiesa di S. Pietro, dove è il sepolcro del fondatore della Chiesa Cristiana e passando per la  porta S. Sebastiano, da cui inizia la Via Appia  ( 553 km.), giunge fino a Brindisi, porto da cui ci si imbarcava per arrivare a Gerusalemme, ove visitare i luoghi sacri della Cristianità. I pellegrinaggi che duravano mesi, se non anni, erano fatti a piedi per sciogliere un voto o per ricevere una grazia o solamente per devozione.  Inizialmente furono utilizzati i tracciati delle vie consolari romane: soprattutto la Via Appia e la Via Latina (oggi Via Casilina). Questi erano percorsi obbligati per i pellegrini, i mercanti e gli eserciti in cammino verso i porti del Sud Italia e il Medio Oriente. Con il passare dei secoli, oltre alle vie principali, si sviluppò una rete di percorsi alternativi per consentire di superare le zone paludose e malariche della Pianura Pontina.

Soprattutto erano privilegiati i percorsi di montagna, lontani dalle scorribande di predoni e dalle incursioni dei corsari arabi, che, lungo la costa, razziavano e facevano schiavi tutti quelli che per loro sfortuna vivevano in quei luoghi. Lo sviluppo di questo intreccio viario minore fu favorito dalla nascita di nuovi insediamenti e dalla possibilità di avere rifugi e posti di ristoro più sicuri entro città fortificate e... Continua a pag 3 - Lo Sperone Ottobre 2017

Luciana Magini

 

 

ROCCA MASSIMA
Istituito lo Sportello Europa

Con delibera di Giunta comunale numero 55 del 24 agosto 2017 è stato istituito nel Comune di Rocca Massima lo “Sportello Europa”, in partnership con l’Associazione di promozione sociale “Farerete Onlus”di Aprilia, che, a titolo gratuito, ne supporterà le attività e curerà la promozione dei programmi e delle iniziative europee sul territorio. Obiettivo dello Sportello, la cui direzione è affidata alla dr.ssa Emilia Ciorra,   presidente dell’Associazione “Farerete Onlus”, che riunisce esperti e professionisti del Project Management, è fornire a cittadini, imprese e istituzioni assistenza e supporto informativo, anche attraverso la creazione di un link “Sportello Europa” nella homepage del Comune, che consenta la percezione immediata di come reperire le informazioni.

Tale obiettivo sarà raggiunto attraverso il monitoraggio e la selezione delle fonti di informazioni comunitarie, con successivo trasferimento dei contenuti utili all'interno degli Uffici preposti dell’Amministrazione e del territorio comunale; la raccolta di bandi, la ricerca di partner comunitari, nazionali ed internazionali per la partecipazione a progetti; la cooperazione attiva del comune di Rocca Massima con altri Sportelli Europa presenti a livello regionale e nazionale; le relazioni istituzionali con altri enti locali; l'ideazione... Continua a pag 5 - Lo Sperone Ottobre 2017

Dott.ssa Emilia Ciorra

 

 

ROCCA MASSIMA
inizia la fiera del lavoro dei Monti Lepini e Ausoni

La XIII Comunità Montana Lepini-Ausoni promuove il progetto “Giovani Prospettive Lepine”, una fiera del lavoro itinerante rivolta ai giovani dai 18 ai 35 anni residenti nei piccoli comuni del territorio dei Monti Lepini e Ausoni, al fine di presentare loro le opportunità di lavoro, formazione e sostegno all’imprenditoria giovanile presenti a livello regionale e locale.
La manifestazione, realizzata con il contributo del Consiglio Regionale del Lazio, si svolgerà in tre Comuni:

- Rocca Massima, dal 12 al 15 ottobre
- Roccasecca dei Volsci, dal 19 al 22 ottobre
- Prossedi, dal 26 al 29 ottobre

Dodici giornate di orientamento e di supporto alla ricerca attiva del lavoro e all’avviamento di impresa, con la partecipazione dei maggiori Enti e servizi pubblici e privati che operano nel settore, come la Rete dei Centri per l’impiego della Provincia di Latina, Bic Lazio/Spazio Attivo, Porta Futuro Lazio, Smart Job Agenzia per il lavoro e Fondazione Bio Campus.

In ogni Comune è previsto un Open Day dedicato agli studenti delle scuole superiori e a tutti i ragazzi interessati, che si svolgerà il venerdì  13 a Rocca Massima, venerdì 20  a Roccasecca dei Volsci e venerdì 27 ottobre a Prossedi. Nel corso degli Open Day, dalle ore 9.30 alle ore 17.30, i tre Comuni ospiteranno una maratona di iniziative, servizi ed eventi dedicati al tema del... Continua a pag 4 - Lo Sperone Ottobre 2017

 

 

COMUNE DI ROCCA MASSIMA (LT)


PRESENTA
la 12a SAGRA DEI MARRONI
SABATO 14 OTTOBRE 2017
ORE 16.00    Apertura stand.
ORE 16:30    Arrivo delle Motrici, CAMION.
ORE 17.00    Esibizione del Gruppo Falconieri
ORE 19:00    Intrattenimento musicale con “Gli Arlero”.
ORE 19:00    Cena in Piazza.
.
     DEGUSTAZIONE CALDARROSTE NELLO STAND DELL’ASSOCIAZIONE

********************************

    DOMENICA 15 OTTOBRE 2017
ORE   9:00    Apertura Stand
ORE 10:00    Raduno di vespe organizzato dal “Vespa Club Pontinia” direttamente da Pontinia (LT).
ORE 10:00    Raduno e sfilata per le vie  con Trattori, Motrici e Macchine Tuning con esposizione                              dei mezzi  antichi per la lavorazione della terra.
ORE 10:30    Santa Messa e, a seguire, benedizione della manifestazione.
ORE 11.30   Corteo per il centro storico ed apertura della Porta storica in Largo Secondo Mariani.
ORE 12:30    Arrivo della fiaccola, portata da due paggetti per l’accensione dei Bracieri da parte del
                      Sindaco, scortata da due cavalieri a cavallo e accompagnata da un cavallo acrobatico
                      dalla scuderia di Paolo Silvestrini  e dagli“STORICI SBANDIERATORI DELLE
CONTRADE DI CORI  e dal gruppo folcloristico “GRUPPO STORICO                               FANFARA ANTICA CITTA’ DI PALIANO” .
ORE 13:00    PRANZO IN PIAZZA ;
ORE 15.00    Spettacolo in piazza del gruppo folcloristico ;
ORE 17:00    Il pomeriggio sarà allietato dalla nostra concittadina “Brina”.
ORE 17:30   Premiazione del concorso fotografico “Ri...scatta il Castagno” e consegna della targa  Amici Sagra dei Marroni 2017”.
ORE 19:00    CENA IN PIAZZA

**************************************************
    
NELLE GIORNATE DELLA SAGRA SARANNO DISPONIBILI GONFIABILI PER BAMBINI ED IL TRENINO PER LA VISITA DEL CENTRO STORICO

 

 

CORI
17 telecamere per la riqualificazione

Il Comune di Cori punta tutto sulla riqualificazione delle zone degradate. Grazie a un bando della Regione Lazio è stato possibile finanziare, per una spesa complessiva di circa 130.000 euro, l’installazione di un sistema di videosorveglianza che consentirà un miglior controllo del territorio, fornirà un supporto tecnico alle forze dell’ordine nel corso delle loro attività e fungerà da deterrente per i malintenzionati. Ben 17 telecamere saranno tra poco collocate in punti strategici, individuati dalla polizia locale e dai carabinieri, del centro urbano e del territorio di Cori. La fase di ricognizione di tali punti nevralgici ha portato a concentrare l’attenzione in primis sulle vie di entrata e di uscita da Cori e da Giulianello, ma anche sulle zone più frequentate come le piazze principali o i luoghi in cui i cittadini hanno accesso ai servizi quali banche e uffici postali. Il progetto ha superato il vaglio finale della Prefettura e proprio in questi giorni sono in corso i sopralluoghi propedeutici all’installazione dell’impianto. La centrale operativa verrà allestita presso il comando della Polizia Locale.

Uff. Stampa Comune

 

 

Associazione Culturale Mons. Centra C.F. 91056160590. Design by Diamond Style