Lo Sperone Giugno 2014
 

Concorso fotografico Goccia d’oro 2014

E’ prevista la partecipazione con invio foto:

1. per posta; 2. invio via mail; 3. consegna nei negozi segnalati.
Termine di presentazione 30 giugno 2014.

Esposizione  8,9,e 10 agosto 2014, Piazzetta della Madonnella 1 Rocca Massima (LT), Premiazione 10 agosto ore 21. 

I vincitori saranno avvertiti.

1° premio 250 euro,   2° premio 100 euro,    3° premio 50 euro.
Info:tel 339 7931455   340 3774036    338 9752097    347 867885

Prendi visione del Bando di Concorso

Se desideri inviare per posta o consegnare nei negozi convenzionati stampa la domanda di adesione e allegala in busta con le foto e la copia della ricevuta di versamento

 

 

 

SCELTA PER IL CINQUE PER MILLE

La legge finanziaria ti permette di destinare il cinque per mille dell’IRPEF già pagata, senza alcun aggravio e senza mutare la destinazione dell’otto per mille. Se vuoi, indica al tuo commercialista o al CAF il codice fiscale dell’Associazione “Mons. G. Centra”, oppure segnalalo tu stesso nell’apposito spazio del CUD che poi consegnerai all’Agenzia delle Entrate. È possibile destinare il cinque per mille alla nostra Associazione perché essa è inserita nell’elenco della Regione e dell’Agenzia delle Entrate per i suoi meriti culturali, sociali e divulgativi.

Ti invitiamo a destinare il cinque per mille all’Associazione culturale “Mons. Giuseppe Centra”; ci conosci abbastanza per verificare e controllare l’uso che ne facciamo.

Il codice fiscale dell’Associazione, da indicare, è il seguente: 91056160590

Se ti è possibile e lo ritieni opportuno, comunicalo anche ai tuoi amici e sollecita anche loro a destinare il cinque per mille all’Associazione “Mons. G. Centra”

 

 

GITA A NORCIA

La nostra Associazione sta organizzando per domenica 6 luglio 2014 una gita a Norcia e Castelluccio , luoghi pregni di storia, cultura e gastronomia. Il programma di massima sarà il seguente: ore 07,00 partenza da Rocca Massima; ore 10,30 arrivo al borgo medievale di Castelluccio (1600m slm) e visita panoramica alle spettacolari fioriture dei campi; ore 12,30 arrivo a Norcia e pranzo presso il ristorante “Granaro del Monte” il più antico (1850) della zona; ore 16,00 incontro con l’Assessore alla Cultura presso il palazzo comunale e, a seguire, visita alla città di Norcia; ore 18.30 partenza per Rocca Massima. La gita si farà al raggiungimento di almeno 40 adesioni e la quota di partecipazione, comprensiva di pranzo e pullman, è fissata in €.45,00 (quarantacinque).

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi: Aurelio Alessandroni, Franco Della Vecchia, Missella Lucarelli, Remo Del Ferraro ed Enrico Mattoccia.

scarica la versione in pdf

 

ROCCA MASSIMA

Risultati elezioni amministrative 25 maggio 2014
Elettori: 955
Votanti: 829
Affluenza: 86,8%
Schede bianche:10
Schede non valide:8

Angelo Tomei LISTA “CITTADINANZA CONDIVISA”- Voti 488= 60,17%

Michele Tora LISTA “IDEE NUOVE PER ROCCA MASSIMA”- Voti 323 = 39,92%

Queste le preferenze per ciascun candidato.

Per la lista Cittadinanza Condivisa a sostegno di Angelo Tomei:
Mario Lucarelli 85 - Gino Battisti 41 – Angelo Coriddi 88 - Umberto Tomei 51 - Franco Cianfoni
28 - Daniele Del Ferraro 64 - Tommaso Del Ferraro 45.

Per la lista Nuova Idee per Rocca Massima a sostegno di Michele Tora:
Sarah Lucarelli 59 - Danilo Cianfoni 15 - Paolo Mariani 11 - Sara Salvucci 17 – Aurelio Alessandroni 58 - Ferdinando Pasqualini 29 – Alessio Priori 22 - Walter Cianfoni 19 - Sonia Priori 34.

Risultano eletti 7 consiglieri di maggioranza, quindi tutti i componenti della lista “Cittadinanza Condivisa” e 3 per la minoranza della lista Idee Nuove per Rocca
Massima: il capolista Michele Tora, Sarah Lucarelli e Aurelio Alessandroni.

Lo Sperone fa i complimenti e gli auguri al sindaco Angelo Tomei, rieletto per la terza volta, e si complimenta anche con il suo competitore, Michele Tora, che ha portato la sua lista ad ottenere più del doppio dei consensi rispetto alle precedenti elezioni amministrative. Ci auguriamo che l’impegno degli eletti sia massimo perché Rocca Massima ha bisogno di correre veloce per cercare di recuperare lo svantaggio accumulato nel passato per una serie di circostanze politiche e sociali (non tutte riconducibili a responsabilità locali) che l’hanno vista colpita da uno spopolamento troppo repentino e violento. Alla Maggioranza la grande responsabilità di amministrare, alla Minoranza la grande responsabilità del concorso di idee e proposte alternative e, soprattutto, del controllo democratico degli atti amministrativi.

 

BOSCHETTO
la festa di San Giuseppe

Anche quest’anno il primo maggio, come da tradizione, a Boschetto di Rocca Massima si è festeggiato San Giuseppe, protettore dei lavoratori. Vista la grave crisi lavorativa che, specialmente in questi ultimi anni è molto avvertita, al buon Santo falegname toccherà fare gli straordinari per accogliere tutte le richieste di intercessione che sicuramente molti fedeli gli avranno fatto. A parte questo preambolo un po’ folkloristico, è bene ricordare che San Giuseppe, a Boschetto, è molto amato e venerato tanto che a Lui è dedicata la chiesa del luogo. Da qualche anno, alcuni stimati concittadini hanno costituito la “Confraternita di San Giuseppe” che oltre ad organizzare la festa il primo di maggio partecipano, con il bello e suggestivo Stendardo, a tutte le processione dei paesi limitrofi. Il Priore della confraternita è, attualmente, Marco Della Vecchia che ne è anche il responsabile organizzativo.

Anche quest’anno, invitato dal “decano” Franco Della Vecchia, ho assistito alla festa e debbo sottolineare, ancora una volta, che i “confratelli” hanno organizzato una bellissima cerimonia. Dopo la Santa Messa si è svolta la processione per alcune   vie della contrada e, alla fine non sono mancati gli inevitabili botti e i caratteristici fuochi pirotecnici “diurni”.  A cerimonia ultimata, nella sala polifunzionale comunale, c’è stato un bellissimo momento conviviale offerto dalla Confraternita che ha concluso una mattinata all’insegna della tradizione e della amicizia.

(A.A.)
(le foto ci sono state inviate da Luciano Lanna)

 

CASTANICOLTURA
effettuati tre lanci del Torymus nel nostro territorio comunale

Venerdì 9 Maggio 2014 il Prof. Alberto Alma ha tenuto un convegno a Canepina (VT) sulla situazione dei castagneti. Prima del convegno ha fatto una visita accurata ai castagneti della zona ed è rimasto molto soddisfatto. A suo giudizio il lancio di Torymus Sinensis iniziato nel 2010, sta dando i primi risultati messi in evidenza dal fatto che su rami e polloni le galle si posizionano nella prima metà mentre nella seconda metà i ciuffi di foglie nuovamente emessi sono belli, verdi, freschi, folti e senza galle.

Ha ribadito questo concetto durante il Convegno mostrando immagini e riferendo come in Piemonte, dopo dieci anni dal lancio del Torymus Sinensis, sia ormai difficile trovare galle nei castagneti e, soprattutto, ci si è avviati, sin dall’Ottobre 2013, a fare raccolti che promettono il ritorno alla normalità. Al Convegno ha partecipato anche la Dott.ssa Alessandra Bianchi dirigente del Servizio Fitosanitario della Regione Lazio. La Dott.ssa ha svolto una relazione sui lanci di Torymus Sinensis e sulla situazione nelle diverse realtà della nostra Regione. Importante la sua tesi  che sia necessario adottare un Disciplinare Unico di Coltivazione per i castagneti laziali al fine di uniformare la condotta dei produttori  su livelli virtuosi, positivi e scientificamente corretti.

Di tale problema investirà i docenti universitari. Dai produttori è infatti giunta la forte richiesta che si provveda, da parte degli Enti Pubblici, ad una decisa lotta culturale e giuridica contro l’uso dei fitofarmaci. Per completamento dell’informazione si comunica che nel territorio comunale di Rocca Massima, lo scorso 12 maggio, sono stati effettuati tre lanci del Torymus, l’insetto antagonista del Cinipide, e precisamente: il primo, di rinforzo a quello effettuato lo scorso anno, in località La Selva; gli altri due sono stati depositati  in località Colle Americo (praticamente sotto l’ex campo sportivo). Questi lanci si sono potuti realizzare grazie all’interessamento sia del sottoscritto che dell’amico Mario Pezzuti (Barbone), infatti i 15 flaconi (5 per ogni lancio) ci sono stati assegnati dall’Associazione Castanicoltori di Segni tramite la XVIII Comunità Montana, il tutto rientrante nel programma “Lancio dei Torymus 2014” realizzato dall’Assessorato Agricoltura della Regione Lazio.

Aurelio Alessandroni

scarica la versione in pdf

 
 
 

Associazione Culturale Mons. Centra C.F. 91056160590. Design by Diamond Style