Lo Sperone Giugno 2013
 

Comune di Rocca Massima (LT)

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato di un “Responsabile dell’area contabile e finanziaria CAT D – posizione economica D/1 e di un “Istruttore amministrativo” CAT C – posizione economica C/1 al 50%

È indetto, ed è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 28 maggio 2013, un concorso pubblico per titoli ed esami per l’assunzione a tempo indeterminato di un “Responsabile dell’area contabile e finanziaria” cat D – posizione economica D/1 e di un “Istruttore amministrativo” cat. C – posizione economica C/1 al 50%.

Titoli di studio richiesti: Diploma di laurea triennale di primo livello in economia e commercio per la cat. D e Diploma di licenza media superiore per la cat. C. Le domande dovranno pervenire entro e non oltre 30 giorni dalla data odierna al Comune di Rocca Massima (LT) – Via del Municipio n. 47 – 04010 Rocca Massima (LT). Il calendario delle prove d’esame e dell’eventuale prova preselettiva sarà reso noto esclusivamente con le modalità indicate nel bando.Il bando integrale e lo schema di domanda sono disponibili sul sito internet www.comuneroccamassima.it – Sezione bandi pubblici.

Rocca Massima, lì 28/05/2013

scarica la versione in pdf

 

Boschetto
Sant’Antonio si festeggia il 30 giugno, forse...

Quest’anno, a Boschetto, i tradizionali festeggiamenti in onore di Sant’Antonio da Padova, protettore di tutte le Contrade di Rocca Massima, anziché effettuarsi la prima domenica di agosto sono stati anticipati a domenica 30 giugno. Ok, vuol dire che festeggeremo il Santo un po’ prima del previsto, quindi… tutto bene? Niente affatto! Quando la notizia è stata resa pubblica… apriti cielo!

Sono iniziati, da parte di molti cittadini residenti nelle varie contrade, tanti mugugni e molte lamentele sfociate poi in un documento, molto dettagliato, letto addirittura in Chiesa nel quale si elencavano i motivi di tali rimostranze. Nella dichiarazione, firmata, si evince il biasimo, da parte dell’autore, non tanto sullo spostamento della festa ma del metodo con il quale si è giunti a tale situazione. Infatti, leggendo il documento, sembrerebbe che l’attuale Comitato, che poi ha dato il benestare all’anticipo della Festa, non sia stato eletto, come prassi vuole, dall’assemblea plenaria dei “Fratelli” quindi non aveva il diritto di spostare la data della festa.

Per contro, i componenti del Comitato Festeggiamenti asseriscono che erano in carica già dallo scorso anno e tutti lo hanno potuto constatare dal fatto che i festeggiamenti, dopo un periodo di oblio, si sono potuti riorganizzare grazie al loro apporto ed impegno e quindi tutti erano a conoscenza sia del loro insediamento che dello spostamento della data della festa nel mese di giugno che poi e anche quello dedicato al Santo da Padova. Queste, per sommi capi, sono le due tesi contrapposte che tanto stanno facendo discutere e stanno infuocando gli animi. Infatti, tanto per rendere la cosa ancora più ingarbugliata, poco prima di andare in stampa (2 giugno) apprendiamo che forse la festa si farà (come sempre) la prima domenica di agosto! Allora che dire? Io credo che Sant’Antonio non sia affatto contento di questa diatriba e francamente non lo sono anche molti disorientati fedeli. Ora che fare? A circa 20 giorni dalla data prefissata per festeggiare il Santo, che predicava pace e serenità, mi sembra fuori luogo ogni velleità ed è bene che ognuno faccia un bell’esame di coscienza e anche il classico passo indietro per il bene di tutti.

Ormai i membri del comitato hanno sottoscritto i vari contratti con le bande musicali, con i cantanti, con i fuochisti ecc., insomma si sono esposti per varie migliaia di euro per poter organizzare nel migliore dei modi la festa di Sant’Antonio che è la festa di tutti e non del solo comitato. Ammesso e non concesso che il loro insediamento sia stato attuato forzando un po’ la mano ormai, a questo punto, non c’è più tempo per tornare indietro quindi, almeno per quest’anno, festeggiamo il Santo da Padova come programmato: domenica 30 giugno! Subito dopo, con la viva speranza che la festa sia andata per il giusto verso e che tutti siano rimasti soddisfatti, si organizzi pure una tavola rotonda con il Parroco, i Fratelli e il Comitato attuale e tutti insieme in armonia e in pace si decida, una volta per tutte, il da farsi per il prossimo anno e in quella sede si stabilisca se spostare definitivamente la festa a giugno o se riportarla alla prima domenica di agosto. Con molta onestà dobbiamo ammettere che organizzare le feste di questi tempi, dove la gente fatica ad arrivare a fine mese, è diventata un’impresa ardua; non entrano più tanti denari dai sponsor e anche i privati cittadini hanno notevolmente ridimensionato le offerte, si hanno veramente serie difficoltà per far quadrare i conti.

Alla luce di tutto ciò io proporrei un’idea, quella di dar vita ad un unico “supercomitato” composto da cittadini facenti parte dell’Amministrazione comunale, delle Associazioni, della Confraternita e magari anche dal Gruppo Giovani. Questo Comitato avrebbe il compito di gestire tutte le feste padronali di Rocca Massima a partire da San Giuseppe, Sant’Isidoro, Maria S.S. della Pietà, Sant’Antonio e San Michele. Unico comitato, unico bilancio, unica linea programmatica e, si spera, “zero” polemiche! Pensiamoci seriamente perché i nostri Santi protettori mi sa che incominciano ad averne le “tasche” piene di controversie e beghe varie! Probabilmente sono anche molto preoccupati perché, continuando di questo passo, a breve non ci sarà più nessuno che “se ‘i ‘ncolla” per portarli in processione! Detto ciò ora è solo tempo di fare onore a Sant’Antonio da Padova, la festa di tutti, nessuno escluso e tutti dobbiamo parteciparvi, a prescindere quando si farà, con devozione ed impegno!

Aurelio Alessandroni

 

A.S.D. ATLETICO ROCCA MASSIMA
grazie ragazzi, bravi e... grandi!

Cari amici sportivi e non, eccoci giunti alla fine del campionato di serie D girone A di calcio a 5 dove la nostra squadra è stata protagonista. Con l’ultima giornata della stagione regolare sono arrivati i verdetti che tanto attendevamo e alla fine la rincorsa ha avuto il suo lieto fine con il raggiungimenti dei tanti agognati playoff. Ma, ora, facciamo un piccolo passo indietro e segnaliamo i risultati delle ultime tre giornate di campionato che hanno consentito ai nostri di classificarsi al 5° posto assoluto con ben 60 punti: pareggio 2 a 2 con il fortissimo Lele Nettuno e due vittorie sonanti prima con il San Giuseppe per 12 a 2 e poi con il PR 2000 Aprilia per 6 a 1.

La quinta posizione, però, ci ha messo di fonte la fortissima compagine di Marina di Minturno (seconda classificata del girone B) e il nostro bel sogno, ahimè, è finito subito; infatti il quotassimo Minturno ci ha superato con un perentorio 6 a 3. La stagione dell’Atletico Rocca Massima resta comunque superlativa! Un girone di ritorno da applausi, un gioco convincente ed una rincorsa quanto mai stratosferica hanno messo la squadra del mister Emiliano Antici sul piedistallo in questa lunga stagione Abbiamo chiuso il campionato a 60 punti e siamo riusciti a precedere in classifica  squadre del calibro di Oratorio Latina, B.go Podgora e B.go Bainsizza.

Ora è tempo di gustare le meritate vacanze per tutta la società  dopo una stagione stancante ma piena di tante e belle soddisfazioni. Non prima però di ringraziare i ragazzi che si sono impegnati ed hanno sacrificato il loro tempo per allenamenti, incontri amichevoli e partite di campionato disputate, a volte, sotto la pioggia o il gelo di Rocca Massima ; un grande applauso a mister Antici per la sua grande professionalità e le indubbie capacità tecniche; un grazie va al direttore generale Leonardo Lucarelli e al presidente Andrea Del Ferraro che hanno fatto grandi cose pur tra mille difficoltà; un ringraziamento anche a tutti i tifosi che con il loro calore sportivo hanno contribuito alla bella performance della nostra squadra; infine una calorosa pacca sulle spalle al “mitico” Romano per la sua costante presenza e fattiva collaborazione. Ora tutti in piedi per gridare con gioia: Forza Rocca Massima, grazie ragazzi!

notizia dell’ultima ora: A coronamento di questa entusiasmante stagione, l’Atletico Rocca Massima in collaborazione con il nostro Comune ha organizzato il 1° Torneo di calcio a 5 che si terrà, presso il campetto situato in via Femmina Morta, dal 17 al 28 giugno. Sono in palio tanti bei premi: trofei, targhe e prodotti locali “mangerecci”.
Per le iscrizione o informazioni telefonare a: 06-96620366 / 3481131772 (Andrea) - 3358424511
(Leonardo) oppure inviare una mail a: asdroccamassima@libero.it

Aurelio Alessandroni

scarica la versione in pdf

 

Granfondo dei Monti Lepini
Rocca Massima si presenta al grande pubblico

Domenica 19 maggio si è svolta la 1° edizione della “Granfondo dei Monti Lepini”, una manifestazione sportiva di grande rilevanza per il nostro territorio, che per l’occasione, si è fregiata dell’egida del Coni. Grazie al suo microclima temperato dal mare e alle sue impervie alture incorniciate dallo splendido spettacolo paesaggistico della pianura pontina, Rocca Massima è meta di tanti percorsi ciclistici sia amatoriali, sia agonistici e teatro di passaggi di manifestazioni di prestigio come la Granfondo Campagnolo e la Roma Maxima. Proprio queste caratteristiche hanno portato Ermanno Piccaro, ideatore e organizzatore dell’evento, a scegliere Rocca Massima come punto di partenza e arrivo della corsa. Un riconoscimento importante, per una località tanto cara al mondo delle due ruote e una vetrina di spicco per promuovere e valorizzare il nostro territorio.

Il tempo incerto e leggermente ventoso, ha accompagnato i ciclisti alla partenza, rendendo ancor più arduo e faticoso, un tragitto tanto affascinante quanto duro: 116 chilometri percorsi oltrepassando i principali paesi della catena montuosa dei Lepini, con un dislivello di tutto rispetto pari a 2340 metri, il tutto all’interno di un patrimonio naturalistico mozzafiato. Il circuito ha toccato i paesi di Cori e Ninfa, per poi salire a Bassiano, Sezze, Priverno e Maenza, terminando il tratto nei meravigliosi scorci offerti dalla carpinetana che ha guidato gli atleti fino all’ascesa tra Segni e Rocca Massima. La gara è stata vinta e dominata dall’atleta pontino Francesco Porzi, tre volte campione regionale FCI  del Lazio, che ha terminato la gara in sole 3 ore e 5 min, seguito a breve distanza da Marco Sivo e  Federico Colone che si è classificato al terzo posto. Alla fine della corsa è stato organizzato uno stand gastronomico al centro del paese, dove tutti i partecipanti hanno potuto degustare i prodotti agroalimentari locali, un pranzo allietato dall’ accompagnamento musicale della cantante Sabrina Brodosi.

Una splendida giornata di festa terminata con una ricca cerimonia di premiazione alla quale hanno partecipato il Sindaco e i vari rappresentanti delle associazioni locali: Proloco, Mons. Centra, la Castagna e Centro Turistico Giovanile Giovani Rocca Massima, di cui io faccio parte. Il CTG GR è un Associazione no profit, che compirà a breve un anno ed opera nei settori del turismo giovanile e sociale, del tempo libero, dell'ambiente e del volontariato culturale. Concludo esprimendo un sentito ringraziamento a tutti i giovani che si sono dati da fare per la buona riuscita di tale manifestazione, all’amministrazione comunale e alle altre Associazioni, presenti nel nostro comune, che non ci fanno mai mancare il proprio appoggio. Rocca Massima ha bisogno di manifestazioni come questa, ma soprattutto di persone come noi!

Simone Tora

scarica la versione in pdf

 

ROMA
Premiazione Mille Miglia Design Experience a Castel Sant’Angelo

Serata di assoluto prestigio per Mille Miglia Design Experience, contest realizzato dallo Studio Diamond Style di Rocca Massima in collaborazione con 1000 Miglia S.r.l, che ha coinvolto oltre 80 giovani Designer spingendoli a liberare la propria creatività per progettare la Mille Miglia del Terzo Millennio.

In occasione del giro di boa a Roma della Mille Miglia 2013, venerdì 17 maggio, i vincitori hanno ricevuto il meritato premio davanti al numeroso pubblico che, dopo aver assaporato l’eleganza del Ferrari Tribute, attendeva a Castel Sant’Angelo l’arrivo della prima vettura storica partecipante alla Corsa più Bella del Mondo. Tutti i progetti di ogni singola categoria, disegni a mano libera, disegni digitali / 3D e modelli fisici in scala, si sono distinti per creatività, originalità e tecnica di realizzazione, mettendo in difficoltà la giuria impegnata nella valutazione. Ataman Ozolcer è stato il vincitore della categoria disegni a mano libera.

Con il suo progetto di una nuova Alfa Romeo, ispirata all’Alfa 6C, ha cercato di trasmettere i valori di un'auto storica trasportandoli in uno stile più moderno, con la particolare capote e diversi elementi in pelle. Pierpaolo Lazzarini, primo classificato della categoria disegni digitali / 3D, ha ideato un’auto chiamata Nuvola, che prende forma dal corpo di un cigno e con le sue linee continue e retro futuristiche omaggia Nuvolari, l’uomo al volante più veloce di sempre. Una piccola auto cittadina è la proposta per Mille Miglia Design Experience di Fabiano Nobili, primo classificato della categoria modelli fisici in scala. Il giovane designer ha catturato uno dei valori fondamentali della Mille Miglia, la particolare capacità di adeguarsi ai tempi aprendo la sua gara a tutte le auto di serie, anche le più piccole come la Balilla e la Topolino.

Oltre ai progetti premiati, tutti gli elaborati creati per Mille Miglia Design Experience sono stati esposti nello stand dedicato, allestito proprio nel giorno della premiazione all’interno del Villaggio Sponsor, catturando così l’attenzione del pubblico che si è complimentato con i giovani designer per l’entusiasmo e la passione che ogni singolo disegno riusciva a trasmettere. Ulteriori  informazioni su: www.mmdesignexperience.it

scarica la versione in pdf

 

Associazione Culturale Mons. Centra C.F. 91056160590. Design by Diamond Style