Lo Sperone Maggio 2015
 

Il 5 X 1000 all’Ass. “Mons. Giuseppe Centra”

La legge ti permette di destinare il cinque per mille dell’IRPEF, senza alcun aggravio e senza mutare la destinazione dell’otto per mille. Se vuoi, indica al tuo commercialista o al CAF il codice fiscale dell’Associazione “Mons. G. Centra”, oppure segnalalo tu stesso nell’apposito spazio del CUD che poi consegnerai all’Agenzia delle Entrate. E’ possibile destinare il cinque per mille alla nostra Associazione perché essa è inserita nell’elenco della Regione e dell’Agenzia delle Entrate per i suoi meriti culturali, sociali e divulgativi. Ti invitiamo a destinare il cinque per mille all’Associazione culturale “Mons. Giuseppe Centra”; ci conosci abbastanza per verificare e controllare l’uso che ne facciamo.

Il codice fiscale dell’Associazione, da indicare, è il seguente: 91056160590

Se ti è possibile e lo ritieni opportuno, comunicalo anche ai tuoi amici e sollecita anche loro a destinare il cinque per mille all’Associazione “Mons. G. Centra”

 

scarica la versione in pdf

 

FESTE DI MAGGIO 2015
COMUNE DI ROCCA MASSIMA
PARROCCHIA SAN MICHELE ARCANGELO

FESTEGGIAMENTI IN ONORE DI SANT’ISIDORO AGRICOLTORE

14/15 MAGGIO: Triduo in onore di Sant’Isidoro. Ore 16,30: Santo Rosario - Ore 17,00: Santa Messa.
SABATO 16 MAGGIO 2015
Ore 20,30: Santo Rosario - Ore 21,00: Esposizione della Statua di Sant’Isidoro - Ore 21,15: Santa Messa cantata.

DOMENICA 17 MAGGIO 2015
Ore 11,00: Santa Messa Solenne, cantata dal coro parrocchiale. (la processione si farà soltanto per l’ottavario).
Presso l’edificio Scolastico di Via Ficorelle ci sarà una manifestazione dell’Associazione: “Progetto Fari” (la famiglia
riutilizza), con il seguente programma:
Ore 13,30: riunione di tutti i soci per la distribuzione degli incarichi per la manifestazione.
Ore 16,00: Apertura al pubblico e Autorità che dovranno dare l’adesione per visionare:
1) Due Mostre d’arte sul tema del cibo e del riutilizzo dello spreco alimentare, curato da “Spazio all’Arte”
2) “Consuma, Produci, Crea”, video proiezioni di Andrea Zauli; Mostra fotografica “Morsi dalla Fame” di Fausto Capalbo
- 24 stampe, 12 cibi “Take Away” dal Mondo.
Ore 17,00: Inizio di un gioco sociale sul tema dello spreco alimentare collegato alle due Mostre; ai partecipanti saranno
regalati “gadget artistici”.
Ore 17,30: Esibizione del duo musicale “ Andrea e Vittorio” con musica popolare americana “Swing-Jazz”.
Ore 20,00: Chiusura Evento.

SABATO 23 MAGGIO 2015 (OTTAVARIO)
Ore 18,00: Arrivo della Banda Musicale “Città di Trevi nel Lazio” e breve concerto in Largo Secondo Mariani
Ore 20,00: Santo Rosario - Ore 20,30: Santa Messa Solenne cantata dal Coro Parrocchiale.
Ore 21,15: Processione Solenne per le vie cittadine con la Statua di Sant’Isidoro
Durante la Processione ci saranno fuochi d’artificio eseguiti dalla premiata Ditta “Roberto Gabriele” di Cisterna (LT).

***********************************

FESTEGGIAMENTI IN ONORE DI MARIA S.S. DELLA PIETA’

28/29 MAGGIO 2015: Triduo in onore di Maria S.S. Della Pietà. - Ore 16,30: Santo Rosario - Ore 17,00: Santa Messa.

SABATO 30 MAGGIO 2015
Ore 10,30 Santo Rosario - Ore 11,00: Esposizione della Sacra Immagine della Madonna e, a seguire, Santa Messa Cantata.

DOMENICA 31 MAGGIO 2015
Ore 09,30: Santa Messa.
Ore 09,30: Arrivo della Banda musicale “Città di Frascati”.
Ore 10,00: Deposizione della corona di alloro, da parte delle autorità cittadine, al Monumento dei caduti.
Ore 10,30: Breve concerto bandistico in Largo Secondo Mariani.
Ore 11,00: Santa Messa Solenne cantata dal Coro Parrocchiale.
Ore 11,45: Solenne processione per le vie del Paese con l’Immagine Sacra della Madonna.
Ore 15,00: Inizio Torneo di briscola.
Ore 17,00: In Largo Secondo Mariani ci sarà una commedia in dialetto con la Compagnia teatrale: “Esso Chissi” di
Artena (RM).

SABATO 6 GIUGNO 2015 (OTTAVARIO)
Ore 10,00: Esposizione macchine d’epoca.
Ore 15,00: Raduno delle mitiche Vespe d’epoca.
Ore 16,00: Spettacolare esibizione equestre in piazza.
Ore 18,30: Arrivo della Banda Musicale “Città di Frascati” e breve Concerto in Piazza.
Ore 20,00: Santo Rosario.
Ore 20,30: Santa Messa Solenne cantata dal Coro Parrocchiale.
Ore 21,15: Solenne processione con la Sacra Immagine della Madonna.
Durante la Processione ci saranno spettacolari fuochi d’artificio eseguiti dalla premiata Ditta
“Roberto Gabriele” di Cisterna (LT).

Gli archi luminosi per le Feste di maggio sono forniti dalla Ditta “Claudio Draghetti”

APPUNTAMENTI CON L’ASSOCIAZIONE “CENTRA”
Il 19 aprile il Consiglio direttivo dell’Associazione ha programmato una serie di attività per i prossimi mesi.

1) Nel mese di maggio: breve cerimonia di auguri a don Angelo Lopez per i suoi 65 anni di sacerdozio
2) 13 giugno: presentazione, a Boschetto, del libro del prof. E. Mattoccia sulla vita della maestra Bisogni Foschi
3) 19 luglio: gita culturale a Spoleto e Fonti del Clitunno
4) 6 agosto: mostra personale del fotografo Peter Zagar, collaboratore della rivista National Geographic
5) 9 agosto: cerimonia di premiazione del Premio Goccia d’Oro
6) 6 settembre: celebrazione dei quindici anni di vita de Lo Sperone
7) 8 settembre: tradizionale pellegrinaggio alla Madonna di Genazzano.

scarica la versione in pdf

 

ROCCA MASSIMA
sorpresa pasquale in ritardo…ma va bene cosi!

È ormai arcinoto che la stampa o la televisione, specialmente nel corso degli ultimi anni, hanno condizionato i nostri politici e addirittura per apparire più popolari, il più delle volte, alcune loro decisioni sono suggerite proprio dalla presenza o dai sondaggi fatti dai “media”. Infatti, se andiamo ad analizzare alcuni provvedimenti amministrativi attuati ultimamente a Rocca Massima, anche “Lo Sperone” sembrerebbe aver influenzato alcune scelte fatte dal nostro Sindaco. Ma procediamo con ordine.

Tutti noi ricordiamo la rapina alla Posta dello scorso novembre, vero? Il nostro giornale, nel riportare la notizia, denunciò il fatto che nei pressi dell’ufficio postale non vi era ubicata alcuna telecamera di sorveglianza sebbene il nostro Comune, da tempo, ne avesse installato circa 6/7 ma le aveva collocate, a nostro avviso ma non solo, in luoghi meno importanti per la sicurezza dei cittadini. Dopo alcuni giorni notammo, con piacere, che l’amministrazione posizionò ben due telecamere nei pressi della Posta. Nel numero di marzo pubblicammo un sondaggio, realizzato per “Lo Sperone”da una società specializzata nel settore, nel quale si elencavano alcune priorità che il 55,6% della cittadinanza desiderava che l’amministrazione eseguisse per il benessere di tutti. In cima alla lista c’era la denuncia del degrado di alcune strade cittadine (come Via della Chiusa e via Ficorelle ecc.); poi, a seguire, si contestava: l’eccessivo costo del gpl centralizzato, il problema dei cani randagi; la cattiva gestione di“Acqualatina” e, per finire (ma non ultimo), lo spinoso problema relativo all’insufficienza di pubblici parcheggi, specialmente durante il periodo estivo. La soluzione positiva a queste lamentele, si sperava, potesse essere trovata dentro un ipotetico “uovo”, regalato dall’amministrazione ai cittadini, nella ricorrenza pasquale.

Francamente, dopo due mesi durante i quali niente s’era mosso, credevamo che la situazione sarebbe finita con la classica “spalluccia” e il tutto chiuso nel dimenticatoio come spesso accade, ahimè! Ma non avevamo fatti i conti con il nostro “intrepido” Sindaco! Probabilmente pungolato dalle proteste della cittadinanza emerse nel nostro sondaggio, ha accelerato la pratica “strade dissestate” ed infatti la mattina del 20 aprile scorso la piazza di Rocca Massima si è improvvisamente riempita di uomini e mezzi che hanno incominciato ad asfaltare alcune strade come via Ficorelle e via della Chiusa. Nientemeno il Sindaco, per velocizzare il tutto, si è messo alla guida di un “trattore asfaltante”dando così inizio ai lavori! Mi sa che in alcuni anziani, alla vista dell’impavido gesto, sono tornati in mente gli spettri di…“ventennali condottieri”. Comunque, alla luce dei fatti e visti i risultati, non ci resta che fare tanto di “chapeau” al nostro primo cittadino, con la viva speranza che però si attivi al più presto per realizzare le altre priorità indicate dalla cittadinanza.

Ci piacerebbe tanto vedere dopo il Sindaco “asfaltatore”, anche quello “accalappiacani”, “parcheggiatore”,“acquaiolo” e “gassista”, insomma un Sindaco “realizzatore”! Però ci corre l’obbligo professionale di informare che non sempre possiamo garantirgli il fotografo al seguito. Poco male; perché sembra ne abbia già uno personale, sempre pronto per l’abbisogna! Scherzi a parte… se l’apparire in “prima pagina” può fare da stimolo per accelerare o realizzare alcune opere, il nostro giornale si fa carico di scrivere dei desideri, vecchi e nuovi, che vorrebbero realizzati tutti i cittadini di Rocca Massima, ovviamente rispettando i canoni di una corretta, giusta e, a volte, (bonariamente) ironica informazione. Criterio, questo, che ci ha sempre contraddistinti nel corso dei tre lustri della nostra attività.

Aurelio Alessandroni

scarica la versione in pdf

 

MUSEO “La grotta dell’Angelo d’oro”

Il museo“La grotta dell’Angelo d’Oro”, aperto recentemente a Rocca Massima, è una casa museo del dopoguerra. Ricchissimo di materiale, ha una prima parte organizzata come una vecchia cucina, a seguire vi è un’interessante riproduzione di camera da letto con coperte e lenzuola, valige di cartone, lanternini ad olio, porta scaldaletto, vasi da notte, vecchi diari e tant’altro che l’occhio attento del visitatore non mancherà di notare; in un altro angolo c’è il materiale del barbiere e una parete dedicata alla guerra: elmetti italiani e tedeschi, proiettili, paracaduti, maschere antigas, bottoni delle divise, gavette ecc. Nota: nei mesi di maggio, giugno, settembre e ottobre aperto solo festivi; mentre luglio e agosto sarà aperto tutti i giorni. Gli orari di apertura sono i seguenti: dalle 10,00 alle 12,00; dalle 15,30 alle 19,00.

Per informazioni telefonare al 3357443819.

scarica la versione in pdf

 

 

 

 

 

 

 

L’OLIVA DI “GAETA” AVRA’ LA D.O.P.

Il Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MIPAAF) ha disposto, per il giorno 14 maggio 2015, alle ore 11.30, presso la Sala Consiliare del Comune di Itri – Piazza Umberto I, lo svolgimento della riunione di pubblico accertamento per il Disciplinare relativo all’Oliva di Gaeta D.O.P. A renderlo noto è il Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione dell’Oliva di Gaeta D.O.P. – in qualità di soggetto legittimato dal MIPAAF a presentare domanda di riconoscimento per la DOP ai sensi del regolamento (CE) n. 510/2006 costituito da produttori e trasformatori interessati alla migliore valorizzazione di questo importante prodotto dell’economia agricola Laziale (l’areale di produzione è compreso nelle province di Latina, Frosinone e Roma).

L’indizione dell’audizione pubblica avviene all’indomani del completamento, con esito positivo, da parte del MIPAAF (soggetto attributario della funzione di notifica alla Commissione europea della domanda di registrazione delle DOP) della rispondenza della disciplina proposta agli usi leali e costanti previsti dal regolamento (CE) n. 510/2006. Il presidente del Consorzio proponente la D.O.P., dottor Maurizio Simeone e il Vice Presidente dottor Giuseppe Suprano (UNAGRI), esprimono soddisfazione e ringraziano tutti i soggetti che hanno fornito il loro contributo per questo importante traguardo. L’Oliva di Gaeta DOP può essere ottenuta esclusivamente dai frutti della varietà di olivo “itrana” e secondo un procedimento che prevede lo svolgimento, nel luogo di origine, dell’intero ciclo produttivo (produzione, trasformazione ed elaborazione). Secondo il Presidente del Consorzio proponente, il percorso della DOP sull’Oliva di Gaeta si inserisce nel sistema di valorizzazione dei prodotti tipici e tradizionali del Lazio e, incentivando la diffusione di un sistema di trasformazione locale, crea le migliori condizioni per la crescita dell’economia agricola e agro-industriale delle province interessate.

Questi i 44 comuni compresi nell’areale: Provincia di Latina: Bassiano, Campodimele, Castelforte, Cori, Fondi, Formia, Gaeta, Itri, Lenola, Maenza, Minturno, Monte S. Biagio, Norma, Priverno, Prossedi, Roccagorga, Rocca Massima, Roccasecca dei Volsci, Sermoneta, Sezze, Sonnino, Sperlonga, Spigno Saturnia, SS. Cosma e Damiano, Terracina e parte del territorio del Comune di Cisterna di Latina. Provincia di Frosinone: Amaseno, Ausonia, Castelnuovo Parano, Coreno Ausonio, Esperia, Pico; Provincia di Roma: Castel Madama, Castel S. Pietro, Palestrina, Labico, Valmontone, Artena, San Gregorio da Sassola, Casape, Poli e Tivoli. Provincia di Caserta: Sessa Aurunca e Cellole. (Com. Stampa Regione Lazio)

Nota: Nel prossimo numero di Giugno altre notizie dell'evento.

 
 
 
 

Associazione Culturale Mons. Centra C.F. 91056160590. Design by Diamond Style